Nel 2014 l’Italia ha raggiunto il 45,2% di raccolta differenziata con regioni come Veneto e Trentino Alto Adige che superano la quota del 65%, coinvolgendo una popolazione di quasi 6 milioni di abitanti.
Un’elaborazione dei dati di gestione dei Rifiuti Urbani per l’anno 2014 presentati  questa settimana da ISPRA, mostra che l’eccellenza nella gestione dei rifiuti paga.  I costi totali per abitante si riducono per percentuali di raccolda superiori al 50%.

La strada verso la Circular Economy e verso sistemi di gestione che puntano sulla raccolta differenziata appare vantaggiosa anche dal punto di vista economico.

Grafico 2