ESA-Com S.p.a. (VR)

Quando la tecnologia sposa l’organico

Impiego di dispositivi e tecnologie di rilevazione Rfid per ottimizzare la raccolta differenziata della frazione umida.

L’applicazione di sistemi di rilevazione degli svuotamenti, non solo per la raccolta della frazione residua, ma anche per i contenitori dedicati alla raccolta domiciliare della frazione umida, può produrre un considerevole risparmio nei costi di raccolta. Lo dimostra ESA-Com S.p.a., società pubblica di raccolta operante nella zona meridionale della provincia di Verona, che ha condotto nel corso del 2015 un’analisi dettagliata delle raccolte della frazione organica, rilevando importanti indicatori gestionali del servizio quali:  il numero degli svuotamenti, il peso medio a svuotamento, il numero e la tipologia di utenze servite.

I dati ottenuti nell’arco di 12 mesi di misurazioni hanno evidenziato come le capacità dei contenitori messi a disposizione per la raccolta dell’organico, tra cui mastelli a svuotamento manuale da 23lt e bidoni carrellati da 120lt e 240lt, siano di gran lunga superiori alle reali necessità delle utenze con le frequenze di raccolta in essere; tali indagini dimostrano quindi, sulla base di dati oggettivi e misurati sul territorio servito, che è possibile ridurre i passaggi di raccolta da tre a due per settimana nel periodo estivo, mentre nelle raccolte con frequenza bisettimanale i tempi di raccolta diminuiscono di 5 minuti ogni 1000 abitanti serviti, che equivalgono nel bacino di ESA-Com S.p.a. a quasi 700 ore di servizio all’anno, senza modificare la qualità del servizio percepito dall’utenza.

L’introduzione dei microchip sui contenitori della frazione organica e la registrazione automatica dei conferimenti  induce negli utenti una riduzione dell’esposizione dei contenitori, analogamente a quanto accade per la frazione residua.

Grazie ai contenitori ed alle tecnologie di rilevamento fornite dal gruppo Sartori Ambiente, si dimostra come il monitoraggio di dettaglio dei dati di raccolta possa fornire dati ed analisi tecniche importanti per  un’ottimizzazione del servizio anche in realtà che già raggiungono ottime performance, come nel caso di ESA-Com S.p.a. che nel 2015 ha avuto un risultato di raccolta differenziata media dei comuni serviti pari all’ 80,20%.

More Images

ESA-Com s.p.a. (VR)
Grafico conferimento medio