PANTELLERIA (TP)

“ISOLA + ECOLOGICA”, arriva a Pantelleria con Agesp S.p.a. : il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta

L’isola di Pantelleria è una realtà geografica che, considerate le sue peculiarità turistiche e geografiche, necessitava di un forte cambiamento nella modalità e nelle performance della gestione dei rifiuti.

Nel 2014 Pantelleria ha prodotto circa 4.500 tonnellate di rifiuti equivalenti ad una produzione di 1,5 Kg per abitante; rifiuto caratterizzato da una netta presenza di rifiuto organico, pari al 36%. Tale produzione ha generato un costo di trasporto dei rifiuti via mare per oltre € 650.000.

Obiettivo dell’amministrazione comunale è quindi stato quello di impostare un nuovo servizio di raccolta che permettesse una significativa riduzione dei rifiuti totali, un controllo in tempo reale del sistema con un contenimento dei costi del servizio ed una migliore qualità della vita ai “panteschi” residenti o ospiti.

L’aggiudicazione del servizio di raccolta a favore della ditta AGESP S.p.a. di Castellammare del Golfo ha segnato, con il 2015, il punto di svolta nella raccolta differenziata.

Il nuovo sistema di raccolta differenziata

Il servizio è stato attivato gradualmente, partendo dal centro storico di Pantelleria  e da alcune contrade limitrofe ad inizio gennaio 2015, per concludersi con le ultime zone nel mese di ottobre.

A tutti i cittadini sono stati distribuiti i contenitori per la raccolta della frazione organica da 10 l e 23 l ed impilabili da 30/40l per le frazioni Vetro/Lattine, Carta, imballaggi in plastica ed indifferenziato; fornitura affidata da AGESP S.p.a. al Gruppo  Sartori Ambiente, con una chiara volontà di fornire un prodotto ad alto livello qualitativo.

I contenitori impilabili della serie UrbaPLUS (che sviluppano volumetrie di 30 e 40 litri) si rivelano lo strumento ideale per i sistemi di raccolta porta a porta; facilmente utilizzabili anche quando sovrapposti, offrono delle soluzioni ergonomiche rivolte all’utente che deve movimentare o posizionare il contenitore in ambito domestico, oltre che all’operatore di raccolta che deve effettuare numerosi svuotamenti ad ogni turno di raccolta.

Tutti i contenitori sono dotati di Tag RFID UHF in modo da permettere la rilevazione istantanea dello svuotamento per qualsiasi frazione di rifiuto che venga esposta dal singolo utente.

Il sistema di rilevazione di Altares Srl

Altares Srl parte del Gruppo Sartori Ambiente ha fornito la strumentazione per la rilevazione puntuale degli svuotamenti, oltre a curare in prima persona le operazioni di distribuzione ed associazione dei contenitori agli utenti.

La consegna dei kit è avvenuta anch’essa con il sistema porta a porta, consentendo quindi ad AGESP di georeferenziare la posizione di ogni singolo contenitore e quindi di ciascuna utenza.

Lo svuotamento dei contenitori viene rilevato attraverso un sistema di lettura RFID montato sui mezzi di raccolta. Il sistema scelto da AGESP è il modello ARCO 30 sviluppato da Altares per garantire la massima affidabilità della rilevazione con i minimi costi di installazione e gestione.

ARCO 30 rileva in modalità automatica, sotto il controllo dell’operatore che ha la possibilità di visualizzare in modo univoco i codici identificativi di ciascun Tag RFID UHF ed introdurre eventuali informazioni aggiuntive, gli avvenuti svuotamenti che vengono inviati in tempo reale al portale di Altares, completi di coordinate geografiche per un totale controllo del’operatività dei mezzi di raccolta.

Pur avendo l’isola peculiarità tipiche delle aree turistiche con picchi di produzione durante il periodo estivo, i risultati non si sono fatti attendere, con il procedere della distribuzione e registrazione dei kit e l’attivazione del servizio, la percentuale di raccolta differenziata è andata costantemente aumentando, da un 6% circa nel mese di gennaio fino ad arrivare ad oltre il 60% nel mese di dicembre, con l’attivazione del servizio sull’intero territorio comunale.

Contemporaneamente, compatibilmente con gli effetti tipici dei flussi turistici, il trend globale di produzione di rifiuto indifferenziato ha subito una riduzione significativa, a favore della produzione delle frazioni valorizzabili.

Agesp S.p.a. con il contributo del Gruppo Sartori Ambiente ha quindi potuto fornire una soluzione completa per la gestione dei rifiuti con il sistema porta a porta, supportando la società di raccolta e l’amministrazione comunale nell’avvio di un sistema di raccolta rivelatosi virtuoso sia in termini di raccolta differenziata che di soddisfazione dei cittadini.

More Images

La distribuzione
La raccolta dell'organico
Materiale informativo
Grafico